Osservatorio Afghanistan

Ciao Cristina

Cristina ci hai lasciate. Dopo una malattia dolorosa, intensa e rapida, tanto da non consentirci di realizzare cosa stesse accadendo. Né, per tante, di abbracciarti, un'ultima volta.

E, nel dolore, ci siamo rifugiate nelle numerose immagini dei momenti che ciascuna di noi ha condiviso con te, tra decenni di attività politica in Italia, appuntamenti in giro per l'Europa e dozzine di delegazioni nel paese dove tu, per prima tra noi, hai lasciato il cuore.
L'Afghanistan. Immagini, sempre, di sorrisi e complicità, rassicuranti e divertenti, nonostante le difficoltà di certi impegni, che ci hanno legate profondamente.

Come compagne, come amiche. Siamo unite dall'importanza che ha la storia di ogni persona: sei stata capace di accogliere e sollecitare il bello, di tessere reti e creare ponti, oltre ogni confine e durata nel tempo.
Hai raccolto sogni adolescenti e li hai trasformati in realtà, con spontaneità e vicinanza, schiettezza e sensibilità. In tante abbiamo affidato a te le nostre difficoltà se non, talvolta, un pezzo di vita, e tu le hai fatte tue, mostrando una cura e un'umanità che raramente si incontrano.

Ci lasci, in un tempo sospeso, con un'eredità collettiva immensa: ci impegneremo a custodirla, strette intorno alla tua presenza indelebile, alla tua mancanza incolmabile. Abbracciamo forte le sorelle e il compagno Edoardo.

Ambrogino d'Oro 2020 conferito a Cristina Cattafesta

Ambrogino d'Oro

Radio Popolare - Ambrogino d'Oro a Cristina Cattafesta - Intervista a Gabriella Gagliardo - CISDA

Notizie sull'Afghanistan

Osservatorio Afghanistan

Testimonianze dall'Afghanistan

di Cristiana Cella e Linda Bergamo (CISDA)

Volontari COVIDPer donne e bambini l’Afghanistan è il peggior paese dove vivere. Per il Corona virus è senz’altro il migliore nel quale prosperare. Arginarlo e difendere la popolazione è stato impossibile. Gli alleati del virus sono molti, gli ostacoli opposti pochissimi. La popolazione è in larga parte contagiata.

I dati sono inattendibili, il Governo non è in grado di rilevarli. 123.965 tamponi su 37 milioni di persone. (Ministero della Salute Afghano, novembre). Mancano gli strumenti e la disponibilità della popolazione che non ha nessuna voglia di farsi testare. Non esiste

...

L'Associazione HAWCA - in sostegno alle persone più povere nella lotta al COVID-19

L'Associazione HAWCA - Humanitarian Assistance for the Women and Childern of Afghanistan con la quale il CISDA collabora ha lanciato un appello per il sostegno alle persone più povere ed indifese della società nella situazione di grave emergenza che è ulteriormente peggiorata a causa del diffondersi di COVID-19

Come molti altri paesi, anche il governo afgano ha compreso il pericolo che COVID-19 ci pone tutti e quindi ha annunciato un blocco completo in molte province. Tuttavia, il governo non è riuscito a preparare un piano per sostenere i poveri e i bisognosi in questo momento di crisi. Oltre il 95% della popolazione afgana vive in condizioni di povertà e la maggior parte di essi è impiegato a giornata. Stare a casa significa morire di fame. HAWCA ringrazia tutti i sostenitori che ci hanno supportato nel fornire servizi alimentari e igienici d'emergenza alla parte più bisognosa della società. Tuttavia, questo supporto è stato in grado di aiutare solo alcune persone. Ci sono migliaia di altre famiglie e in particolare vedove e orfani che richiedono attenzione immediata. HAWCA invita tutti i sostenitori di tutto il mondo ad aiutarci attraverso donazioni e fondi per salvare la vita delle persone che non sono infettate dal virus ma che potrebbero morire di fame.

I nostri ringraziamenti speciali a KNH, CISDA e Fons Mallorqui le cui donazioni hanno aiutato molte persone.

Ti preghiamo di inviarci un'e-mail al seguente indirizzo se desideri effettuare una donazione: hawca@hawca.org

Oppure puoi fare un versamento sul conto CISDA con causale Covid-19 HAWCA:

CISDA Onlus
BANCA POPOLARE ETICA
Agenzia Via Scarlatti 31 – Milano
IBAN: IT64U0501801600000000113666

O con PayPal - Causale Covid-19 HAWCA

PayPal

mail per PayPal: cisdaonlus@gmail.com

Grazie.

educazione sanitariadistribuzione mascherine

Straordinaria efficacia della mobilitazione dal basso: il progetto di educazione sanitaria di prevenzione del Coronavirus con distribuzione gratuita di mascherine trova l’adesione della popolazione più povera e a rischio.

Lavoratori di strada, donne e bambini che si rivolgono ai Centri sanitari di Opawc a Kabul e a Farah (al confine con l’ran, una delle zone più colpite) hanno già ricevuto le

...

Roses di Arson Fahim

Arson Fahim è un nostro giovane compagno afghano, è un musicista, un direttore d'orchestra ed è una persona generosa che mette a disposizione del suo popolo la sua cultura e il suo talento.

Arson ha volute celebrare l'amicizia con noi attiviste del CISDA con una sua bellissima composizione. Siamo commosse e onorate.

Grazie!

Afghanistan: il nome della donna sulla carta di identità dei figli. Vera vittoria?

RADIO VATICANA - 23 settembre 2020 - Intervista a Cristiana Cella - CISDA

Sosteniamo l'ecovillaggio delle donne dove la vita è rivoluzione.

INTERVISTA A BENEDETTA ARGENTIERI

A cura della redazione Osservatorioafghanistan.org - 6 maggio 2020

BenedettaArgentieriPer molti mesi sei stata testimone di eventi che hanno nuovamente segnato la storia del popolo curdo e dei popoli che vivono nel nord est della Siria; nonostante le 11.000 vite sacrificate nelle battaglie per fermare l’ISIS, le grandi potenze mondiali hanno nuovamente tradito il popolo curdo.

...

Chi siamo

Il C.I.S.D.A. - Coordinamento Italiano di Sostegno alle Donne Afghane Onlus
è nato nel 1999 su iniziativa di una serie di associazioni e realtà italiane che da anni lavorano sui temi dei diritti delle donne, contro i fondamentalismi e le guerre.

Progetti

Il C.I.S.D.A. promuove progetti di solidarietà a favore delle donne afghane in partnership con associazioni di quel Paese.
I progetti sono stati realizzati anche grazie alla collaborazione di associazioni italiane, enti locali, del Ministero degli Affari Esteri e dell'Unione Europea.

Cosa puoi fare con noi

5×1000 ALLE DONNE AFGHANE
C. F. 97381410154

ADERISCI AL PROGETTO DI SOLIDARIETÀ VITE PREZIOSE

ADOZIONE A DISTANZA DI BAMBINI AFGHANI

CISDA Onlus
BANCA POPOLARE ETICA
Agenzia Via Scarlatti 31 – Milano
IBAN: IT64U0501801600000000113666

Il CISDA oltre all'Afghanistan...

In Difesa Di
Published on February 28, 2020

Questo dossier – redatto dal gruppo di lavoro Medio Oriente e Nord Africa (MENA) della rete “In Difesa Di ” – offre una panoramica sulla situazione dei

...

Il Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane promuove il rispetto dei diritti umani e l’affermazione di diritti civili e sociali universali in un Paese in guerra da decenni.
Il nostro sostegno continua nella consapevolezza che la difesa di queste donne lontane è la stessa a favore dei

...

Sostieni i progetti CISDA

SponsorAfcecoRiceviamo dall'Orfanatrofio di Kabul AFCECO questa richiesta:

Care amiche e cari amici,
quest'anno abbiamo

...

Come contattarci
Puoi scriverci all’indirizzo e-mail cisdaonlus@gmail.com se sei interessato a:

  • avere maggiori informazioni su quello che facciamo
  • sostenere uno dei tanti progetti in Afghanistan e in
...

Dona con Pay Pal

Dalla favola africana del colibrì:

Il leone chiamò il piccolo colibrì e gli disse: “Oggi abbiamo imparato che la cosa più importante non è essere grandi e forti, ma pieni di coraggio e di generosità.
Oggi tu ci hai insegnato che anche una goccia d’acqua può essere importante e che insieme si può spegnere un grande incendio.”

Calendario Eventi

Dicembre 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
Gennaio 2021
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

CONTROVENTO

Controvento è la nostra pagina di controinformazione.
I dati riportati provengono da fonti afghane e internazionali, che abbiamo sempre cura di citare dove possibile.
N.B. Le citazioni dell'etnie sciita/sunnita/tagika riportate nelle schede, hanno il solo scopo di evidenziare come tali appartenenze vengano utilizzate a fini di convenienza.

Comunicati Stampa CISDA

Il Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane, oggi presente in aula a Torino per assistere all'ultima udienza contro Maria Edgarda Marcucci, Paolo Andolina e Jacopo Bindi, volontari in Siria per combattere l'ISIS e affiancarsi al popolo curdo sotto attacco di forze fondamentaliste, esprime totale solidarietà e vicinanza alla compagna e ai compagni.

Riteniamo le

...

Loya Jirga, Ghani: «Afghanizziamo il processo di pace» di Giuliano Battiston - il manifesto - 4 maggio

Lettera inviata al "il manifesto" il 7 maggio 2019

Cari compagni del “il

...

PadreMaurizioLa luminosa vita di Padre Maurizio si è spenta ieri. Ma la sua presenza resterà accanto a chi lo ha conosciuto, come noi, nelle parole, nell’ironia, nei gesti di affetto, nell’accoglienza, nelle infinite opere che con il suo aiuto

...
IN DIFESA DI

Il Cisda fa parte della rete In Difesa Di – per i diritti umani e chi li difende che è stata fondata per aprire in Italia uno spazio di riflessione sul tema dei difensori/e dei diritti umani sempre più a rischio e per chiedere al Governo, al Parlamento e agli enti locali di impegnarsi per la loro tutela e protezione.

Meena Keshwar Kamal

MEENA (1956-1987) è nata a Kabul. Durante il suo periodo scolastico, gli studenti a Kabul e in altre città afghane erano profondamente impegnati in attività sociali e nei crescenti movimenti di massa.
Meena ha lasciato l'università per dedicarsi come attivista sociale ad organizzare le donne ed educarle. Perseguendo la sua causa per ottenere il diritto alla libertà e all'espressione e conducendo attività politiche, Meena ha posto le basi per la fondazione di RAWA nel 1977.
Questa organizzazione intendeva dare voce alle donne dell'Afghanistan private dei loro diritti e costrette al silenzio. Meena iniziò una campagna contro le forze sovietiche e il loro regime fantoccio nel 1979 e organizzò numerose marce e incontri in scuole, college e all'Università di Kabul per sensibilizzare l'opinione pubblica.
Un altro grande servizio reso da lei alle donne afghane è stato il lancio di una rivista bilingue Payam-e-Zan (Il messaggio delle donne) nel 1981. Per mezzo di questa rivista RAWA ha potuto lanciare con coraggio ed efficacia la causa delle donne afghane. Payam-e-Zan ha costantemente denunciato la natura criminale dei gruppi fondamentalisti.

Meena ha anche organizzato le scuole Watan per i bambini rifugiati, un ospedale e centri di artigianato per donne rifugiate in Pakistan per sostenere finanziariamente le donne afghane.
Alla fine del 1981, su invito del governo francese, Meena ha rappresentato il movimento afghano di resistenza al Congresso del Partito Socialista Francese.
La delegazione sovietica presente al Congresso, guidata da Boris Ponamaryev, ha lasciato la sala con vergogna quando i partecipanti applaudivano e Meena mostrava il segno di vittoria.
Oltre alla Francia Meena ha visitato anche vari altri Paesi europei e incontrato le personalità più importanti.
Il suo lavoro sociale attivo e la sua difesa effettiva contro le posizioni dei fondamentalisti e del regime fantoccio hanno provocato l'ira dei Sovietici e dei fondamentalisti; fu assassinata dagli agenti del KHAD (il braccio aghano del KGB) e dai loro complici a Quetta, in Pakistan, il 4 febbraio 1987.

5x1000

 

Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA
Codice Fiscale 97381410154

CISDA

COORDINAMENTO ITALIANO SOSTEGNO DONNE AFGHANE Onlus
Via dei Transiti 1 - 20127 Milano
Codice Fiscale 97381410154

Copyright © CISDA - Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane Onlus 2020
facebook_page_plugin

Cosa puoi fare con noi

5×1000 ALLE DONNE AFGHANE
C.F. 97381410154

ADERISCI AL PROGETTO DI SOLIDARIETÀ
VITE PREZIOSE

ADOZIONE A DISTANZA DI BAMBINI AFGHANI

CISDA Onlus
BANCA POPOLARE ETICA
Agenzia Via Scarlatti 31 – Milano
IBAN: IT64U0501801600000000113666

pay palmail per PayPal: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.